Il nostro processo di sviluppo delle piattaforme si ispira al principio del “Quality by Design”. Le piattaforme sono dunque progettate con l’obiettivo di ridurre i livelli di sostanze dannose e potenzialmente dannose contenuti all’interno dell’aerosol, rispetto a quelli rilevati nel fumo di sigaretta.

La scienza dell’aerosol

 

 

Le particelle di dimensioni molto piccole, come goccioline o particelle solide fini, non si depositano se circondate da gas, bensì formano una miscela sospesa chiamata aerosol.

La scienza alla base dell’aerosol ricopre un ruolo fondamentale nello sviluppo dei prodotti senza fumo. La caratterizzazione chimica dell’aerosol che viene inalato durante l’utilizzo dei prodotti senza combustione è cruciale, poiché i prodotti chimici in forma di aerosol vengono assorbiti nel corpo e hanno degli effetti biologici.

[1]Il fumo di sigaretta è un tipo di aerosol. Oltre a goccioline d’acqua, esso contiene oltre 6.000 sostanze chimiche diverse finora individuate. Nel fumo di sigaretta sono presenti anche particelle solide a base di carbonio, prodotte a seguito della combustione del tabacco.

Anche i prodotti del tabacco riscaldato e i prodotti a vapore elettronico producono diversi tipi di aerosol, che si distinguono però dal fumo di sigaretta per la loro composizione.

 


Il fumo di sigaretta è uno dei tipi di aerosol. Oltre a goccioline d’acqua, esso contiene oltre 6.000 sostanze chimiche diverse finora individuate. Nel fumo di sigaretta sono presenti anche particelle solide a base di carbonio, prodotte a seguito della combustione del tabacco.

Spesso le persone utilizzano il termine “svapare” quando si riferiscono all’uso delle sigarette elettroniche e lo stesso aerosol viene spesso chiamato “vapore”.


Chimica dell’aerosol

Quali composti si trovano negli aerosol senza fumo e nel fumo di sigaretta?

 

In PMI, studiamo la composizione chimica di una serie di aerosol da oltre dieci anni.

Seguendo le linee guida e le normative delle principali autorità sanitarie, tra cui quelle stabilite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO)1, dalla Food and Drug Administration (FDA)2statunitense e dell’Health Canada (HC)3, abbiamo consolidato un elenco di 58 sostanze chimiche ritenute significative ai fini dell’analisi del fumo di sigaretta e degli aerosol senza fumo.

 

L’elenco contiene sostanze che possono rappresentare dei rischi per la salute degli esseri umani, motivo per il quale i nostri prodotti sono progettati al fine di ridurre potenzialmente questi rischi ai livelli più bassi possibili. Grazie a un attento monitoraggio, siamo in grado di stabilire se possiamo effettivamente raggiungere il nostro obiettivo di ridurre sensibilmente la presenza di queste sostanze.

[1]Oltre a concentrarci sulle sostanze note, eseguiamo anche analisi volte a individuare sostanze che potrebbero emergere attraverso l’evoluzione dei nostri prodotti. I nostri scienziati hanno dovuto superare complesse sfide analitiche per individuare e quantificare queste sostanze, data la loro eterogeneità chimica.

 

 

Platform 1 on average

Did you know?

Platform 1 on average emits 90-95% lower levels of HPHCs compared to a reference 3R4F research cigarette

Exploring the unknown

How do we screen for new compounds when we explore the unknown?

PMI 58 list of harmful

The PMI-58 list of harmful and potentially harmful constituents

What chemicals belong to the list of 58 components and why these ones?

[1] WHO Study Group on Tobacco Product Regulation Report on the Scientific Basis of Tobacco Product Regulation

[2] Harmful and Potentially Harmful Constituents in Tobacco Products and Tobacco Smoke; Established List

[3] Tobacco Reporting Regulations (SOR/2000-273)

Fisica dell’aerosol

Dimensioni delle particelle in forma di aerosol

Le dimensioni delle goccioline in qualsiasi aerosol dei prodotti senza fumo ricoprono un ruolo fondamentale ai fini dell’inalazione. Le goccioline negli aerosol senza fumo non hanno tutte le stesse dimensioni: rientrano nell’intervallo dei micrometri e la maggior parte delle particelle deve risultare inferiore a 2,5 micrometri per essere respirabile.


 

 

 

La misurazione delle dimensioni delle goccioline degli aerosol dei prodotti senza fumo ha portato allo sviluppo di nuove tecniche, dato che i metodi tradizionali non erano pensati per sistemi così sofisticati e in così rapida evoluzione come gli aerosol dei prodotti senza fumo.

Le giuste dimensioni delle particelle garantiscono un’efficace erogazione di nicotina. Monitorare le dimensioni delle goccioline non è solo importante al fine di valutare gli effetti biologici dell’inalazione dell’aerosol. Infatti, consente soprattutto di comprendere se i nostri prodotti si comportano in maniera coerente quando utilizzati in condizioni diverse.

 

 

Aerosol Droplet Size Distribution Measurement Instruments

PD_Distribution-Measurement
Droplets need to be smaller than 2.5 micrometers to be respirable.

Aerosol droplets do not all have the same size.

 

Qualità dell’aria negli ambienti chiusi

 

I prodotti senza fumo sono progettati anche per ridurre il numero di sostanze chimiche rilasciate in un determinato spazio, rispetto alle quantità emesse dal fumo di sigaretta.

 


 


 

Laboratory

Valutare la qualità dell’aria al chiuso per gli RRP

I prodotti in laboratorio e i prodotti nella vita reale

Stabilità e solidità

 

 

 

Cosa succede quanto i nostri prodotti lasciano il laboratorio? Possono rimanere in magazzino per un certo periodo di tempo ed essere esposti a consistenti variazioni di umidità e condizioni di temperatura, aspetti a cui abbiamo prestato particolare attenzione.

Nel condurre i nostri studi, teniamo anche conto del fatto che persone diverse hanno modalità di aspirazione diverse, che potrebbero differire molto dalle condizioni che simuliamo in laboratorio, a meno che non ci assicuriamo di utilizzare un’ampia serie di schemi di aspirazione.

[1]Pertanto, al fine di garantire che le nostre misurazioni rispecchino condizioni di vita reale, testiamo i nostri prodotti in una serie di condizioni che ricalcano scenari possibili. Utilizziamo questi risultati per migliorare costantemente il funzionamento delle nostre piattaforme. Questo garantisce che, quando i prodotti vengono utilizzati nella vita reale, la composizione dell’aerosol rimanga nell’ambito di parametri definiti e conosciuti.

Execution stage IIS

Product Stability & Robustness

 

Sviluppare dei prodotti solidi è soltanto il primo passo verso la costruzione di futuro senza fumo. Prove di tossicità, studi clinici e accettazione da parte del consumatore sono tutti elementi che forniscono informazioni preziose per consentirci di raggiungere il nostro obiettivo principale: essere in grado di incidere positivamente sulla salute pubblica.

 

 

Publications, posters and presentations